Aiutare la nostra pelle nella vita quotidiana

< Vedi tutti gli articoli di “Psoriasi & you”

Molto di più di ciò che appare

Molto di piu di cio che appare

Spesso le persone si domandano cosa stia accadendo di strano alla propria pelle quando questa si arrossa, ma vi siete mai soffermati a riflettere come la pelle vi aiuta nella vita quotidiana?

Con una superficie totale di circa due metri quadrati, la pelle è l’organo più esteso del corpo umano ed è composta da circa 300 milioni di cellule1 (tante quasi quanto gli abitanti degli Stati Uniti)2. Queste 300 milioni di cellule sono responsabili delle varie funzioni della pelle, che vanno ben oltre il semplice rivestimento del corpo; la maggior parte di queste funzioni, inoltre, viene esercitata in continuazione, e in modo del tutto inconsapevole.


Ma cosa accade di preciso sotto la superficie della pelle?

Diamo un’occhiata più da vicino.

Sotto la superficie

La pelle funge da interfaccia principale tra l’interno e l’esterno del corpo e lavora a stretto contatto con altri sistemi, allo scopo di regolare e stimolare una vasta gamma di processi. Ma quali sono questi processi, e come avvengono?

Come funziona?

Difesa

La pelle protegge il corpo dalle diverse minacce ambientali: agisce come una barriera fisica contro la pressione e lo sporco, mentre i pigmenti all’interno della sua struttura ci difendono dai raggi ultravioletti (UV) della luce solare, che potrebbero causare  tumori.3 Le ghiandole nella pelle secernono inoltre una sostanza chiamata sebo, che mantiene la pelle umida e previene le screpolature, le quali potrebbero consentire ai batteri di invadere l’organismo.4


Termoregolazione

I vasi sanguigni presenti nella pelle possono dilatarsi o contrarsi, consentendo rispettivamente una maggiore o minore dispersione di calore attraverso la cute. Anche le ghiandole sudoripare aiutano il corpo a perdere calore, attraverso l’evaporazione del sudore, mentre il grasso contenuto nella pelle contribuisce a isolare l’organismo dalle temperature più fredde.3


Reazioni

La pelle contiene molti nervi sensibili capaci di rilevare qualsiasi cosa avvenga intorno a noi, dalle vibrazioni alla pressione, allo scopo di aumentare la rapidità di reazione alle minacce, contribuendo in tal modo a evitare o limitare i potenziali danni dovuti a pericoli esterni.3


Difesa immunitaria

Lo strato superiore della pelle (epidermide)5 contiene le “cellule di Langerhans”, che attivano il sistema immunitario stimolandolo a combattere i batteri nocivi.3,5  La pelle è anche ricoperta da milioni di batteri utili, anch’essi deputati alla lotta contro questi microrganismi dannosi.6


Salute delle ossa

Quando la pelle viene colpita dalla luce solare, si attiva una reazione chimica sottocutanea che dà il via alla produzione di vitamina D. Questo fa in modo che le ossa dispongano del calcio di cui hanno bisogno per crescere e diventare sempre più forti.7


Aiutare la pelle

Ora che sappiamo quanto duramente sta lavorando la nostra pelle, cerchiamo di capire come possiamo darle una mano.

Proteggersi contro i danni della luce solare

Proteggersi contro i danni delle luce solare

I raggi UV contenuti nella luce del sole sono la principale causa di invecchiamento della pelle e potrebbero inoltre causare tumori. Pertanto, se da un lato la luce solare è utile alla produzione di vitamina D, dall’altro bisogna sempre ricordarsi di proteggere la pelle dai danni che derivano da un’esposizione eccessiva, trascorrendo del tempo all’ombra tra le 11.00 e le 15.00, proteggendosi con abiti, con un  cappellino, indossando  occhiali da sole e usando creme solari con un fattore di protezione (SPF) pari ad almeno 15 quando si sta al sole per lunghi periodi.8


Ridurre o smettere di fumare

Smettere di fumare

Si ritiene che il fumo riduca l’elasticità naturale della cute, provocando la scomposizione del collagene (una proteina che rafforza la pelle) e riducendone la produzione. La scomposizione del collagene provoca la formazione di rughe, un processo che, sebbene avvenga naturalmente a causa dell’invecchiamento, con il fumo viene notevolmente anticipato. Valutate quindi l’opportunità di smettere di fumare, o almeno di ridurre il fumo.8


Controllare l’assunzione di bevande alcoliche

Bere acqua

L’assunzione di bevande alcoliche può disidratare il corpo e la pelle, facendola apparire più vecchia e debilitata. Considerate quindi, anche la possibilità di ridurre il consumo di bevande alcoliche, e accertatevi di bere molta acqua, per evitare che la pelle si secchi.8


La prossima volta che vi sentite depressi a causa della pelle, cercate di ricordare tutto il lavoro che questa sta svolgendo per proteggervi e mantenervi sani e, magari, seguite anche qualcuno dei nostri suggerimenti per ottenere il meglio dalla vostra pelle.

  1. Skin Fun Facts. Available at: https://forefrontdermatology.com/skin-fun-facts Accessed December 2015
  2. Population Total. Available at: http://data.worldbank.org/indicator/SP.POP.TOTL Accessed February 2015
  3. Functions of the Skin. Available at: http://www.woundcarecenters.org/article/wound-basics/functions-of-the-skin Accessed December 2015
  4. Makrantonaki E. et al. Dermato-Endocrinology 2011; 3(1): 41-49.
  5. Skin: Facts, Disease & Conditions. Available at: http://www.livescience.com/27115-skin-facts-diseases-conditions.html Accessed December 2015
  6. Grice EA et al. Nat Rev Microbiol 2011; 9(4): 244-253
  7. How to get vitamin D from sunlight. Available at: http://www.nhs.uk/livewell/summerhealth/pages/vitamin-d-sunlight.aspx Accessed December 2015
  8. Look after your skin. Available at: http://www.nhs.uk/Livewell/skin/Pages/Keepskinhealthy.aspx Accessed December 2015