Psoriasi oculare


Un coinvolgimento oculare nei soggetti con psoriasi si registra in circa il 10 per cento dei pazienti, ma questa percentuale sembra essere sottostimata. Sebbene la problematica richieda ulteriori approfondimenti, recenti studi1 confermano che la stretta relazione tra psoriasi e patologie dell’occhio sia più frequente nei maschi e riguardi in generale forme di psoriasi pustolosa e di psoriasi artropatica.

I disturbi oculari più frequenti

Le manifestazioni oculari nei soggetti con psoriasi rispecchiano tendenzialmente l’andamento di altre patologie che tendono a comparire in chi soffre di infiammazione cutanea.

Tra i disturbi associati alla psoriasi a livello oculare che si registrano con maggior frequenza nei pazienti psoriasici segnaliamo uveite, blefarite desquamativa, cataratta e occhio secco. Di seguito la descrizione e i sintomi.

L’approccio terapeutico

La delicatezza dell’occhio e delle zone circostanti richiedono trattamenti delicati e prescritti rigorosamente dallo specialista. Nei casi in cui le manifestazioni della psoriasi oculare siano lievi, l’impiego di trattamenti topici può arrecare giovamento, ma anche in questo caso la supervisione del dermatologo o dell’oculista è indispensabile. Nelle forme di psoriasi più severe, la terapia sistemica e biologica sembra garantire buoni risultati.

Qualche consiglio pratico

Le condizioni atmosferiche, in particolare in inverno, possono peggiorare la salute dell’occhio. E’ quindi indispensabile adottare strategie difensive che proteggano la zona oculare da vento ed esposizione eccessiva ai raggi solari. Anche l’impiego di devices elettronici – computer, smartphone ecc. – dovrà essere ridotto. Ma è a tavola che si possono davvero ottenere notevoli benefici: è ormai provato che buona parte delle patologie oculari si possono prevenire, o gestire meglio, con una dieta ricca di specifici nutrienti5. Vitamine, beta-carotene, flavonoidi, zinco, luteina, zeaxantina e acidi grassi Omega 3 sono tutte sostanze che non possono mancare nella dieta quotidiana. Tanto spazio quindi, in particolare, a frutta e verdura, semi di lino e di chia, noci, cereali come avena e germe di grano.

Occhi da tenere sotto controllo

Considerando il rischio di problematiche a livello oculare nei pazienti con psoriasi, molto spesso sottostimate, diventa necessario un monitoraggio periodico che preveda visite oculistiche, in modo che si possa agire tempestivamente e impostare strategie preventive efficaci. I soggetti con psoriasi severa e artrite psoriasica sono quelli che richiedono le maggiori attenzioni. La collaborazione tra il dermatologo e l’oculista è perciò un percorso indispensabile per ottimizzare la gestione della psoriasi in abbinamento a disturbi oculari.

  1. A. Campanati et al, Psoriasis beyond the skin surface: a pilot study on the ocular involvement, Int Ophthalmol 2015, 35 (3): 331.340.
  2. Ching-Chi Chi et al, Risk of uveitis among people with psoriasis, Jama Ophthalmol 2017, 135 (5): 415-422.
  3. R. Bhargava, P. Kumar, Evaluation of dry eye in patients with psoriasis, J Ocular Biol 2015.
  4. T. Shainhouse, Ocular manifestations of psoriasis, EC Ophthalmology 2017, 5.5, 172-176.
  5. A. Braakhuis et al, The Association between Dietary Intake of Antioxidants and Ocular Disease, Disease 2017, 30 (5), 1.


Cerca il CENTRO PSORIASI
più vicino a te

Alcune risposte le puoi avere anche subito al 800.949.209*

Il nostro numero verde è a disposizione del pubblico per aiutare a trovare il Centro Psoriasi più vicino a te e scoprire le informazioni pratiche necessarie per la tua visita (prenotazione, dove recarti, orari e documenti).

* Servizio attivo dal lunedì a venerdì,
dalle 9.00 alle 17.00 (escluso festivi).