Psoriasi, più di una semplice patologia cutanea

Fino a qualche anno fa, la psoriasi è stata considerata soltanto una malattia della pelle. Le sue manifestazioni, che interessano in grande parte l’epidermide, l’hanno relegata esclusivamente in ambito dermatologico. In realtà, la psoriasi non è solo una patologia cutanea: essendo una malattia a carattere sistemico, cioè in grado di coinvolgere molteplici organi e apparati, ha inevitabili ripercussioni sull’intero stato di salute, andando a intaccare anche la sfera psicologica e relazionale.
Alla luce di queste considerazioni emerge l’importanza di una presa in carico globale del paziente, con programmi terapeutici diversificati ed integrati.
Alcuni pazienti, in associazione alle cure tradizionali, si avvalgono anche del supporto di approcci alternativi, rimedi naturali e olistici.

Le patologie associate alla psoriasi1

Innescata e sostenuta da un processo infiammatorio e da alterazioni di tipo immunologico, la psoriasi può manifestarsi in associazione a svariate patologie. Tra queste, le più diffuse sono le malattie cardiovascolari, le malattie infiammatorie croniche, la depressione, l’uveite, la sindrome metabolica.
Discorso a parte merita l’artrite psoriasica, patologia che risulta essere presente in quattro pazienti con psoriasi su dieci. L’artrite psoriasica, nel dettaglio, è caratterizzata da dolore alle articolazioni e può presentarsi anche anni dopo la comparsa dei sintomi cutanei della psoriasi.

Aspetti psicologici

Non è soltanto la ricaduta sul fisico a rendere la psoriasi una patologia che, una volta diagnosticata, cambia in modo drastico la vita del paziente. Lo stravolgimento personale e sociale che si accompagna alla comparsa della malattia condiziona negativamente i rapporti personali, lasciando spazio a una forma di disagio che spesso sfocia in vere e proprie sindromi depressive2.
Frustrazione, senso di impotenza, rabbia e alti livelli di ansia sono emozioni spesso vissute dal paziente e ne condizionano l’immagine personale e l’autostima. La considerazione dei vissuti del paziente con psoriasi è rilevante anche per garantire il successo nella scelta e nel mantenimento del trattamento. L’integrazione nel piano di cura di interventi psicoeducativi o psicoterapici è consigliata ai fini della presa in carico globale del paziente.

Gli effetti della psoriasi4

Effetti della psoriasi


Aspetti relazionali e sociali

Gli aspetti psicologici ed emotivi legati alla gestione della malattia possono influire negativamente anche sulle relazioni familiari. Da un punto di vista più allargato, la visibilità delle lesioni cutanee spesso crea imbarazzo e si ripercuote anche sulle altre relazioni sociali del paziente affetto da psoriasi. Lo stigma sociale, alcune false credenze (ad esempio sulla trasmissibilità della malattia) e i pregiudizi (ad esempio che i sintomi siano legati a scarsa igiene) possono causare disagio, vergogna e conseguente isolamento sociale. Da questo punto di vista la specificità delle aree colpite è rilevante (ad esempio: viso, mani, cuoio capelluto).
Il condizionamento della psoriasi sulle relazioni interpersonali si verifica anche in ambito lavorativo3. Spesso i pazienti evitano le interazioni con i colleghi, gli eventi aziendali e a volte diventano oggetto di derisione. Inoltre, il disagio legato ai sintomi della malattia (prurito, bruciore, dolore) incide negativamente sulla capacità di concentrazione e sulla produttività.

Relazioni intime

La presenza di lesioni visibili su aree più o meno estese del corpo può costituire un fattore di grande imbarazzo nelle relazioni intime, specialmente se la conoscenza del/della partner è ad una fase iniziale. Una comunicazione chiara e diretta sulla natura della patologia e sui propri vissuti è la strada migliore per instaurare un rapporto di reciproca fiducia.
Ciò vale, a maggior ragione, nel caso in cui la psoriasi colpisca le aree genitali (psoriasi delle pseudomucose).


  1. MFSP Oliveira, BO Rocha, GV Duarte, Psoriasis: Classical and emerging comorbidities, An. Bras. Dermatol. 2015;90(1):09-20.
  2. G.F. Altomare, S. Chimenti, A. Giannetti, G. Girolomoni, T. Lotti, G.A. Vena, Psoriasi: Linee guida e raccomandazioni SIDeMaST , in: Linee guida e raccomandazioni SIDeMaST , Pacini ed., 2011. - pp. 29-56.
  3. World Health Organization, Global Report on Psoriasis, 2016.
  4. The psoriasis and psoriatic arthritis pocket guide. National Psoriasis Foundation 2009; Available at www.psoriasis.org/pocket-guide. Accessed: September, 2013.


Cerca il CENTRO PSORIASI
più vicino a te

Alcune risposte le puoi avere anche subito al 800.949.209 *

Il nostro numero verde è a disposizione del pubblico per aiutare a trovare il Centro Psoriasi più vicino a te e scoprire le informazioni pratiche necessarie per la tua visita (prenotazione, dove recarti, orari e documenti).

* Servizio attivo dal lunedì a venerdì,
dalle 9.00 alle 17.00 (escluso festivi).