< Vedi tutti gli articoli di “Psoriasi & you”

L'orticaria cronica spontanea non è un'allergia

Riconoscere la differenza

Forse qualcuno che conosci è allergico ai gatti o ai cani. Conosciamo tutti piuttosto bene queste condizioni allergiche abbastanza comuni, ma quando di preciso qualcosa che assomiglia a un’allergia in realtà non lo è?

Anche tu hai pensato inizialmente che l’orticaria cronica spontanea fosse una semplice allergia? Perfino il tuo medico potrebbe essere incorso in questo errore comune. Nonostante le similitudini, in generale l’orticaria cronica spontanea non è un’allergia.1


Quindi, se non è un’allergia, che cos’è?

A volte delle sostanze innocue, come il polline o la polvere, entrano in contatto con il nostro organismo e il sistema immunitario reagisce in modo eccessivo. Questo fenomeno si chiama reazione allergica o allergia.2 Normalmente, entrare in contatto con elementi come il polline non costituisce un problema, ma se in passato hai sofferto di febbre da fieno sai quanto possa essere fastidioso e irritante. Questo accade perché il sistema immunitario scambia il polline per una minaccia reale e avvia una reazione immediata, o talvolta anche ritardata.2

La principale causa di un’allergia è l’attivazione dei mastociti, un tipo di cellule situate nella pelle. I mastociti rappresentano una parte del sistema immunitario che rilascia sostanze chimiche quando questo rileva una “minaccia”.2 Non deve sorprendere che l’orticaria cronica spontanea possa essere scambiata per un’allergia, perché quando i mastociti rilasciano le loro sostanze chimiche provocano la formazione di pomfi pruriginosi, proprio come nell’orticaria cronica spontanea.2

Potrai pensare: se l’orticaria cronica spontanea si presenta come un’allergia e viene percepita come un’allergia, perché non è un’allergia? Anche se il processo può essere molto simile, con i mastociti spesso responsabili sia dell’orticaria cronica spontanea sia delle allergie, nell’orticaria cronica spontanea in genere non c’è alcun trigger esterno.3 Per una persona con la febbre da fieno possiamo essere relativamente certi che il trigger è il polline, ma con l’orticaria cronica spontanea tale evidente elemento scatenante è spesso assente. Le persone con un tipo di orticaria cronica spontanea autoimmune – in cui l’organismo reagisce alle proprie cellule – hanno un’idea abbastanza precisa delle cause della loro orticaria cronica spontanea, ma molte persone devono convivere con la malattia senza neppure sapere a cosa sono dovuti i loro attacchi.3,4

Con o senza trigger: è davvero importante?

Lo è, se hai l’orticaria cronica spontanea. Se sei allergico al pelo degli animali, puoi semplicemente evitare i cani e i gatti. Ma cosa succede se non c’è alcun avvertimento? Questo può rendere più difficile l’efficace riduzione di sintomi e può anche far sì che questi ultimi durino più a lungo. Alcuni pazienti si preoccupano spesso per l’attacco successivo, il che rende loro difficile vivere come vorrebbero.

Molte persone lottano contro la natura imprevedibile dell’orticaria cronica spontanea, che compromette la loro vita e le relazioni sociali.5

Se l’orticaria cronica spontanea ti è stata diagnosticata di recente, o se non si riesce a trovare una causa per i tuoi sintomi allergici ricorrenti, probabilmente sarebbe opportuno consultare figure mediche specializzate, come il dermatologo o l’allergologo. Potresti non riuscire a trovare alcuna causa scatenante, ma la diagnosi può essere ulteriormente approfondita, potresti ricavare qualche buon consiglio, beneficiare dei trattamenti disponibili per la gestione dei sintomi, e tutto questo potrebbe contribuire a migliorare la qualità della tua vita.

Se ritieni di avere l’orticaria cronica spontanea, ti consigliamo di visitare l’apposita sezione http://www.lapelleconta.it/orticaria cronica spontanea/ e di consultare il tuo medico circa i sintomi.

  1. Augey F et al. Eur J Dermatol 2011; 21(3):349-353.
  2. What is an allergy? AllergyUK. Available at www.allergyuk.org/what-is-an-allergy/what-is-an-allergy
  3. Maurer M et al. Allergy 2011; 66:317-330.
  4. Kaplan AP. Allergy Asthma Immunol Res. 2012; 4(6):326-331.
  5. O’Donnell BFO et al. Br J Dermatol 1997; 136:197-201.