Che cos’è la terapia biologica?

Anna Balato

Con il termine “terapia biologica” si indicano tutti quei farmaci di nuova generazione sintetizzati attraverso sofisticate procedure di biologia molecolare. In particolare, si tratta di farmaci sviluppati da proteine presenti nel nostro organismo che, però, vengono modificate successivamente in laboratorio. Di solito si tratta di “riprogrammare” anticorpi in modo tale da renderli attivi verso un determinato bersaglio.

I farmaci biologici, grazie alla loro selettività, rappresentano uno dei maggiori progressi ottenuti dalla medicina negli ultimi anni in campo terapeutico. Il successo di queste nuove terapie consente di ottenere, nella maggior parte dei casi, una notevole efficacia terapeutica in tempi brevi con riduzione degli effetti collaterali rispetto alle terapie tradizionali di tipo "chimico".

Ad oggi i farmaci biologici vengono impiegati nel trattamento delle malattie infiammatorie croniche come la psoriasi. In questo caso, la terapia biologica utilizzata possiede l’enorme vantaggio di poter interferire in modo selettivo, a vari livelli e con modalità di azione differenti, nei processi immunologici che scatenano e sostengono la malattia perché, come è ormai noto da anni, nello sviluppo della psoriasi sono coinvolte sia cellule proprie della cute, quali i cheratinociti, sia cellule del sangue destinate alla difesa immunitaria, come i linfociti.

L’alterazione di un fisiologico "dialogo" fra questi due tipi di cellule dà luogo a uno squilibrio nella sintesi di numerose molecole, responsabili delle manifestazioni cliniche della malattia e che sono proprio queste il bersaglio della terapia con farmaci biologici. 



Cerca il CENTRO PSORIASI
più vicino a te