Artrite psoriasica

L’artrite psoriasica è una forma di artrite cronica molto complessa, legata strettamente alla psoriasi. Entrambe le condizioni sono infatti di tipo infiammatorio e caratterizzate da una risposta anomala del sistema immunitario. A differenza della psoriasi, le cui manifestazioni sono piuttosto evidenti, l’artrite psoriasica non è subito facilmente riconoscibile, e la diagnosi può essere stilata anche parecchi anni dopo la comparsa dei primi sintomi. Sebbene l’artrite psoriasica non sia un “destino segnato” nei soggetti con psoriasi, è ampiamente dimostrato che in 4 pazienti su 10 affetti da psoriasi, l’artrite psoriasica si manifesterà nel corso della vita1-2.

Come si presenta

L’artrite psoriasica è caratterizzata da una sintomatologia eterogenea, e questo fa sì che vengano individuati vari sottotipi della patologia:
Artrosi psoriasica asimmetrica. È la più frequente e si riscontra in circa il 60 per cento dei pazienti.  Coinvolge generalmente meno di cinque articolazioni, che possono essere grandi (ginocchio) o piccole (mani e piedi). Si associa spesso a infiammazioni di tendini e legamenti.
Artrite psoriasica simmetrica. Seconda per frequenza – si riscontra nel 15-20 per cento dei pazienti – è caratterizzata da un maggior coinvolgimento a livello articolare, e colpisce in particolare mani, piedi e polsi.
Artrite psoriasica spondilitica. Piuttosto rara – colpisce circa un paziente su 10 – coinvolge la colonna vertebrale e le articolazioni sacro-iliache.
Artrite psoriasica mutilante. Fortunatamente molto rara: soltanto l’1 per cento dei pazienti con artrite psoriasica è affetto da questa grave forma. Dolorosa e invalidante, si manifesta con deformazioni delle articolazioni di mani e piedi.

I campanelli di allarme

Uno dei segnali più riconoscibili è il cosiddetto dito “a salsicciotto”: le estremità di mani e piedi si gonfiano, provocando dolore e rigidità che si riscontrano con maggior frequenza nelle prime ore del mattino. Anche la presenza di alterazioni a livello ungueale può essere un campanello d’allarme per un possibile sviluppo di artrite psoriasica. Inoltre, uno stato infiammatorio di tendini, pianta del piede e schiena rappresenta un ulteriore segnale che può far pensare alla comparsa di artrite psoriasica. Il consulto repentino con lo specialista di riferimento è di fondamentale importanza per diagnosticare sul nascere l’insorgenza della malattia e per impostare una strategia terapeutica adeguata.

Attenzione alla depressione

Un aspetto importante da non sottovalutare è rappresentato dalla presenza di disturbi depressivi, che si manifestano maggiormente in soggetti con infiammazioni di tipo cronico, come per esempio la psoriasi. In questi soggetti il rischio di sviluppare artrite psoriasica aumenta3, rendendo necessario un controllo accurato del quadro psicologico da parte del dermatologo o del reumatologo.

Artrite psoriasica e stili di vita

Così come per buona parte delle malattie, delle abitudini comportamentali corrette e una dieta equilibrata ritardano il rischio di comparsa di artrite psoriasica e ne migliorano il decorso. Per quanto riguarda il ruolo dell’alimentazione nei pazienti con artrite psoriasica, l’obiettivo sarà quello di mantenere il più possibile il peso nella norma, per non appesantire le articolazioni. Diversi studi scientifici evidenziano infatti come sovrappeso e obesità promuovano l’infiammazione, aumentando il rischio di sviluppare l’artrite psoriasica4-5.

Come si cura

La gestione terapeutica dell’artrite psoriasica prevede in prima battuta il coinvolgimento del reumatologo, al quale si affiancherà il dermatologo in caso di copresenza di psoriasi. In questo caso, spesso frequente, si privilegeranno farmaci che abbiano un’azione combinata sull’infiammazione artritica e sulla patologia cutanea.

Un sito dedicato per approfondire

L’artrite psoriasica ha tanto da spartire con la psoriasi, ma presenta anche peculiarità che la rendono una malattia a sé stante, la quale richiede una conoscenza approfondita dei segni e dei sintomi che la caratterizzano.
Vi invitiamo perciò ad approfondire le vostre conoscenze nel sito www.apandme.it, dove potrete trovare informazioni utili e preziose sia a chi è già stata diagnosticata l’artrite psoriasica sia a coloro che sospettano di alcuni sintomi e desiderano approfondire.


  1. Luigi Naldi, Paola Pini, Giampiero Girolomoni, Gestione clinica della Psoriasi per il medico di medicina generale e lo specialista ambulatoriale, Pacini ed., 2016.
  2. G.F. Altomare, S. Chimenti, A. Giannetti, G. Girolomoni, T. Lotti, G.A. Vena, Psoriasi: Linee guida e raccomandazioni SIDeMaST , in: Linee guida e raccomandazioni SIDeMaST , Pacini ed., 2011. - pp. 29-56.
  3. Ryan T Lewinson et al, Depression Is Associated with an Increased Risk of Psoriatic Arthritis among Patients with Psoriasis: A Population-Based Study, Journal of Investigative Dermatology 2017, vol 137, 4: 828-835
  4. Love TJ et al, Obesity and the risk of psoriatic arthritis: a population-based study, Ann Rheum Dis. 2012 Aug;71(8):1273-7.
  5. Eder L et al, Obesity is associated with a lower probability of achieving sustained minimal disease activity state among patients with psoriatic arthritis. Ann Rheum Dis. 2015 May;74(5):813-7.


Cerca il CENTRO PSORIASI
più vicino a te

Alcune risposte le puoi avere anche subito al 800.949.209*

Il nostro numero verde è a disposizione del pubblico per aiutare a trovare il Centro Psoriasi più vicino a te e scoprire le informazioni pratiche necessarie per la tua visita (prenotazione, dove recarti, orari e documenti).

* Servizio attivo dal lunedì a venerdì,
dalle 9.00 alle 17.00 (escluso festivi).